Il programma di Grand Tour Musei 2020, il viaggio virtuale alla scoperta del patrimonio culturale conservato nei musei delle Marche, prevede quest’anno, oltre al ricco calendario di incontri digitali, eventi multimediali e video clip, una Conference Call fissata per venerdì 22 maggio alle ore 16.00, dal titolo ‘Prospettive digitali per l’uguaglianza e l’inclusione nei musei’.

L’evento che verrà condotto, in diretta digitale, sulla piattaforma Zoom della Fondazione Marche Cultura, vedrà la partecipazione di relatori a livello nazionale per sollecitare l’attenzione delle comunità museali, degli operatori del settore e del pubblico sulle prospettive, che anche a seguito del momento difficile che stiamo vivendo, si aprono ai musei per continuare a svolgere le attività e i servizi di sempre e per individuare nuovi percorsi e nuove modalità di coinvolgimento del pubblico, a partire dalle nuove frontiere aperte dai mezzi digitali.

Registrati qui alla Conference Call

Programma Conference Call Grand Tour Musei 2020

venerdì 22 maggio ore 16:00

ore 16.00 – Introduzione ai lavori

  • Francesca Petrini, Presidente della Fondazione Marche Cultura
  • Simona Teoldi, Dirigente della P.F. Beni e attività culturali della Regione Marche
  • Talitha Vassalli di Dachenhausen, Direttore Servizio II – Gestione e valorizzazione dei musei e dei luoghi della cultura – Direzione generale Musei del MiBACT

Moderatore: Ivan Antognozzi, Direttore della Fondazione Marche Cultura

Interventi

ore 16.20 – Prospettive di nuovi modelli di organizzazione dei musei

  • Pietro Petraroia, “Il capitale culturale”, Direttore, “Cultura Valore Srl”, A.D. Il digitale per conoscere meglio, non per sostituire il virtuale al reale
  • Daniela Tisi, UNIBO, Consigliere nazionale ICOM Le opportunità delle reti digitali nella partecipazione culturale

ore 16.40 – Nuove frontiere digitali

  • Maria Grazia Mattei, Fondatrice e Presidente MEET, Centro internazionale per la cultura digitale, Milano Superare la quarta parete. Produrre digital experience
  • Roberto Perna,Professore di Archeologia Classica dell’Università degli Studi di Macerata Digital Humanities: una nuova frontiera tra indiani e pionieri

ore 17.00 – Il ruolo del digitale per la conoscenza del patrimonio museale

  • Anna Maria Marras, Assegnista di ricerca dell’Università di Torino, esperta di tecnologie digitali e accessibilità. Coordinatrice della Commissione tecnologie digitali per il patrimonio culturale di ICOM Italia Musei e accessibilità digitale: tecnologie, open data e inclusione
  • Paolo Clini, Professore ordinario dell’Università Politecnica delle Marche, Responsabile Scientifico Distori Heritage e Direttore Dhekalos Dematerializzare il patrimonio. La via del digitale per una nuova civiltà culturale

Saranno possibili interventi con chat