Un altro progetto prende vita e avvio a Porto Recanati dopo il successo di Vediamocinemarche e Seen city. E’ il cortometraggio ‘Merica, opera prima del giovane regista marchigiano Alex Scopini, prodotto dalla Alfa Studio con il contributo di Regione Marche e la collaborazione di Marche Film Commission – Fondazione Marche Cultura.

Il corto racconta la storia di due famiglie di pescatori che all’inizio del Novecento decidono di abbandonare tutto per inseguire “il sogno americano”. A narrare la storia, una troupe quasi tutta marchigiana, a partire dal produttore Stefano Carella di Alfa Studio – Recanati, Isabella Fabiani e Leonardo Accattoli, rispettivamente coordinatore e organizzatore di produzione, fino gli attori Oscar Genovese, Margherita Caciornia, Simona Ripari, Gabriele Claretti, Jacopo Migliorelli, Elena Torresi e Filippo Tasso.

“Si è scelto Porto Recanati perché proprio qui sono conservati molti documenti che attestano la migrazione di svariate famiglie in America all’inizio del Novecento spiega Isabella Fabiani. Il cortometraggio è infatti ambientato nel 1920: e i protagonisti sono Mario e Ada, e poi Alba e Carlo, due famiglie di pescatori portorecanatesi. Per Mario e Ada partire per l’America significherebbe raggiungere il loro figlio, che oltreoceano si è già rifatto una vita, mentre per Alba e Carlo vorrebbe dire garantire un futuro migliore al bambino che Alba porta in grembo. ‘Merica è il racconto di un’attesa, di due famiglie; il racconto dei giorni precedenti alla partenza per un viaggio della speranza”.

Il cortometraggio, le cui riprese sono iniziate ieri e proseguiranno fino al 10 giugno, è quasi interamente girato a Porto Recanati, in un vecchio casolare e nei pressi della foce del fiume Potenza. Una scena – ambientata nel presente – sarà invece doverosamente girata nel Museo dell’Emigrazione marchigiana di Recanati, dove, attraverso gli occhi di una madre e del suo bambino in visita al Museo, rivedremo gli oggetti che erano appartenuti alle due famiglie protagoniste.

L’assessore alla Cultura del Comune di Porto Recanati Angelica Sabbatini si dice soddisfatta: “La città ospita questo nuovo set cinematografico, per un cast di giovani marchigiani che si vogliono affermare. È il seguito di quanto fatto con “Vediamocinemarche” e “Seen city”, e siamo stati contattati da Marche Film Commission per questo progetto. I nostri luoghi suggestivi saranno filmati, e un ringraziamento va anche alle famiglie Volpini e Scocco, proprietari dei terreni dove si girerà, che hanno dato l’ok. Non vediamo l’ora di goderci questo corto“.