Il 6 e 13 Novembre torna “Cartoceto Dop, il Festival – 45^ Mostra Mercato dell’Olio e dell’Oliva di Cartoceto”, la kermesse dedicata all’oro verde delle Marche che animerà il borgo di Cartoceto con una ricca proposta di contenuti tra enogastronomia, natura, musica e arte.

La manifestazione, che spegne quest’anno le 45 candeline, è organizzata dal Comune di Cartoceto e dalla Pro Loco cittadina con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Marche, dalla Provincia di Pesaro Urbino, dalla Camera di Commercio delle Marche e della Fondazione Marche Cultura e con la partnership di Confcommercio Pesaro, Food Brand Marche, Coldiretti, Museo del Balì, AIS Marche – Delegazione Pesaro Urbino e Alberghi Consorziati.

Due domenica di sapori, scoperta, meraviglia e cultura tutta tributata all’olio DOP Cartoceto, che si produce da sempre in quel lembo di terra della provincia di Pesaro e Urbino, stretto tra Cartoceto, Mombaroccio, Colli al Metauro e Fano.
Tutto quanto di prezioso quest’olio custodisce in termini di tradizione, qualità e storia, è stato riconosciuto dalla Comunità Europea dal 29 ottobre 2004, data della registrazione ufficiale della D.O.P. “Cartoceto”, unica denominazione di origine protetta olearia della regione Marche.

SCARICA IL PROGRAMMA

LE AREE DEL FESTIVAL

FOOD. Gli appassionati di buona cucina, potranno degustare e conoscere l’olio DOP Cartoceto, i vini e i formaggi direttamente dai produttori, sedersi in tavola in una delle osterie del borgo, o raggiungere la piazzetta di via Guerrazzi per condividere un aperitivo tra amici con vini della provincia di Pesaro Urbino o dello Stivale e prelibatezze made in Marche divertendosi con la musica dei live dj set del sassofonista Daniele Mancini in dialogo electroswing con DJ Domez (6 novembre) e con DJ Ziggy (13 novembre) per una serata house history.
Proprio alla conoscenza delle eccellenze del territorio vengono dedicati più appuntamenti. Dalle degustazioni di olio e olive direttamente dai produttori, ai tanti momenti presso lo stand di Food Brand Marche con le DOP, IGP, Biologico, QM delle Marche dove poter conoscere e degustare tante eccellenze del made in Marche, ad iniziare dalla DOP Cartoceto. Il lab “Tu lo ri-conosci un olio buono?” ogni domenica alle 16.30, infatti, offrirà ai visitatori un momento guidato per conoscere e imparare a degustare l’olio DOP Cartoceto. Poi nei pre-concerto nella Sala del Liverani del Teatro del Trionfo, alle ore 17.15, “Cartoceto DOC, Culture&Wine”, due appuntamenti di conoscenza e degustazione.

  • Domenica 6 un sommelier dell’AIS Marche guiderà un percorso tra i vini del territorio in abbinamento ai prodotti a base di tartufo dell’azienda Urbinati Tartufi di Acqualagna.
  • Domenica 13 invece a Cartoceto arriva il gastronomo Davide Paolini che presenterà il suo libro “Confesso che ho mangiato” cui verrà abbinata una degustazione di vini e formaggi della Gastronomia Beltrami.

LE SCUOLE. Non mancheranno poi le scuole: l’Alberghiero “Santa Marta” di Pesaro e l’Alberghiero “G. Celli” di Piobbico affiancheranno in cucina la Pro Loco Cartoceto nello stand di Piazza Garibaldi; l’Istituto Agrario Cecchi curerà lo stand della propria azienda agricola e concluderà con una premiazione il laboratorio sviluppato assieme a Coldiretti nelle settimane precedenti il festival con i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “M. Polo” per avvicinare i ragazzi alla cultura identitaria dell’olivo e alla bellezza del coltivare; il Liceo Artistico Mengaroni di Pesaro con la mostra “L’arte al centro capitolo VII” nel quale verranno mostrati modelli di Architettura e Design realizzati con tecnologie stampa 3D; l’Istituto Federico Seneca di Fano che realizzerà un digitale con le foto scattate nelle due domeniche; i mercatini dell’Istituto Comprensivo “M. Polo” e il concorso “Tale e Quale Art”.

ARTE E VIDEOMAPPING. L’appuntamento con l’arte e con il racconto e l’approfondimento di quelle figure e personaggi vicini a Cartoceto continua anche quest’anno con un video-mapping, che animerà e renderà magica Piazza Garibaldi e la facciata di Palazzo del Popolo, dedicato al soprano Renata Tebaldi a 100 anni dalla sua nascita, “Tebaldi 100: una stella della lirica nella Walk of Fame. Poi la permanente dedicata al progetto che il fotografo Mario Dondero dedicò a Cartoceto e le tante mostre degli artisti locali.

LA MUSICA IN MARCIA. Tra mostre e mercatini artigianali, l’atmosfera si fa magica con l’animazione di strada quest’anno tutta dedicata al funk. Domenica 6 si apre con l’energia dei 15 elementi della Funkasin, gradito e richiesto ritorno al festival. Domenica 13, direttamente dalla Toscana, arrivano gli 11 elementi della Cambria Funky Style.

NATURA. Dall’arte visiva alle meraviglie della natura il passo è breve. I cultori delle attività all’aria aperta, infatti, potranno unirsi ai tanti biker e amanti del trekking che andranno alla scoperta di frantoi e cantine immergendosi nelle tante bellezze naturalistiche e paesaggistiche della zona.

IL FESTIVAL DEI RAGAZZI E DELLE FAMIGLIE. “Cartoceto Dop, il Festival” ha da sempre un occhio di riguardo verso i più giovani e le loro famiglie. Per questo, nell’edizione 2022 Piazza XX Settembre si rinnova location dedicata interamente al divertimento dei più giovani. Dal “Mercatino dei piccoli artisti” ideato e organizzato dalle scuole primarie del territorio, agli spettacoli con gli artisti di strada. Domenica 6 si darà spazio alle clownerie, alla giocoleria comica e alle magie col fuoco del Cirkolistico di Massimiliano Isgrò. Domenica 13, invece, uno spettacolo nuovissimo sostenuto da Regione Marche e Amat, arriva “SaxOH!” di Filippo Brunetti nei panni di un folle clown musicista che decide di formare una rumorosa orchestra con l’aiuto del pubblico.

Sempre in Piazza XX Settembre nasce poi un nuovo format, 4EVER Young una vetrina per i giovani artisti del territorio che vedrà l’esibizione del live set percussioni e voce di Bontinex (domenica 6) e le performance acrobatiche della break dance dei BBoys in Action (domenica 13).

I CONCERTI A TEATRO. Continua poi la tradizione della grande musica al Teatro del Trionfo con due appuntamenti da non perdere che mettono assieme la tradizione della musica rivisitata ora in chiave jazz e ora in chiave r&b e soul. Prevendita su www.ciaotickets.com e in tutti i punti vendita Ciaotickets.

  • Domenica 6 alle ore 18.30 infatti, sarà il noto pianista Danilo Rea con il fisarmonicista Luciano Biondini a guidare un viaggio tra i poeti della canzone italiana reinterpretati in un connubio perfetto tra poesia ed emozione. Esuberanze creative si fondono con intime melodie che rievocano, come in un viaggio, la grande storia della musica italiana. Dopo aver calcato i più importanti palchi nazionali e internazionali, dalla Casa del Jazz all’Istituto di Cultura Italiana a Tokio, il duo delle meraviglie arriva a Cartoceto.
  • Domenica 13 invece tradizione e sperimentazione si fondono nel concerto della giovane polistrumentista Serena Brancale affiancata dal pianista Domenico Sanna, uno dei pianisti più raffinati del panorama musicale italiano. Dal dialetto al cantautorato di Modugno o Dalla, dai Beatles ad Erykah Badu. Un soul più elettronico quello che caratterizza questo progetto musicale che la vede da sola sul palco. “Soula” nasce dalla passione per la musica contaminata, per la mescolanza di etnie, un viaggio tra il soul, il pop italiano e le tendenze elettroniche americane. Serena Brancale voce, tastiera, batteria elettronica costruisce pian piano un percorso sonoro che la vede protagonista non solo come cantante ma come musicista.

INFO: www.prolococartoceto.com